Tuesday, 23 December 2008

Tanti Auguri di Buon Natale


L'Azienda Agricola FRANCESCA FERRARI augura
Buon Natale e Buon 2009 a tutti voi!

Con Affetto

Francesca & Paolo

_*_*_*_*_*_

Sunday, 21 December 2008

Contraffazione olio: come riconoscerlo?

In occasione delle feste natalizie magari vi capiterà di ricevere in regalo prodotti gastronomici come l'olio extravergine di oliva e, proprio in questo periodo, è necessario più che mai prestare attenzione alle frodi.

Ripropongo questo articolo pubblicato da Coldiretti in cui viene specificato come è possibile contraffare e sofisticare olio di scarsissima qualità e poi spacciarlo per olio extravergine di oliva al seguente link

Made in Italy

Ciò che fin da subito consiglio è di leggere attentamente l'etichetta per verificare la provenienza delle olive e la sede in cui esse sono molite e confezionate.
Propongo a titolo esemplificativo un fac-simile di etichetta fornito dal Consorzio Olio Toscano IGP

Etichetta Fac Simile e controetichetta

Ricordo inoltre che se si acquista un prodotto certificato IGP esso deve essere munito di contrassegno con stampato un codice che ne consente la tracciabilità.

_*_*_*_*_*_

Friday, 19 December 2008

L'EXTRAVERGINE.Guida ai migliori oli del mondo di qualità accertata



Ebbene sì, giornate come questa non solo fanno bene allo spirito, ma rafforzano le nostre convinzioni e ci incoraggiano a tenere duro di fronte alle molteplici difficoltà che dobbiamo affrontare quotidianamente.

Oggi, infatti, abbiamo assistito alla presentazione della Guida "L'EXTRAVERGINE Guida ai migliori oli del mondo di qualità accertata 2009" in cui con immenso orgoglio siamo stati inseriti e giudicati in merito alla produzione 2007-2008.

Marco Oreggia anche in questa occasione ha espresso attraverso le sue parole tutta la passione, l'entusiasmo e l'ammirazione per tutte le realtà che ha avuto modo di conoscere valorizzando con grande perizia ogni aspetto caratteristico; anche Laura Marinelli, vice-curatore di suddetta guida, in poche parole ha saputo esprimere ciò che batte nel cuore dei produttori di olio extravergine, che fanno della qualità non solo un requisito minimo per la commercializzazione di un buon prodotto, ma un vero e proprio stile di vita e pensiero.
Siamo stati inoltre lieti di aver incontrato il Dott. Tonino Zelinotti, Capo Panel che ha tenuto il primo corso di assaggio olio nella Provincia di Massa e Carrara organizzato da Coldiretti e, nello specifico, dalla Dott. Agr. Raffaella Fontana.

Con grande ammirazione abbiamo potuto assistere alla premiazione dei top 15, abbiamo avuto l'occasione di conoscerli e vedere in loro esempi positivi di assoluta professionalità a livello internazionale; realtà da cui poter imparare e seguire come modelli di eccellenza.

Nel nostro piccolo, un primo passo di un lungo cammino lo abbiamo compiuto e siamo orgogliosi di quanto realizzato fino a questo momento. Vogliamo ringraziare il Frantoio MORO di Caniparola di Fosdinovo, in particolare Adriano Petacchi che ci ha seguito passo passo con perizia e dedizione e ci ha consentito di realizzare un olio che Oreggia e il suo staff hanno valutato così:

"Non ci poteva essere miglior debutto in Guida per la Francesca Ferrari, che ha conquistato il nostro panel con un prodotto ottimo. Questa giovanissima realtà fondata nel 2005 è guidata con passione dalla titolare Francesca e dal marito i quali hanno da poco ultimato il ripristino della parte agricola dell'azienda che dispone attualmente di 9 ettari di oliveto specializzato con 1.700 piante non tutte ancora in produzione. Nella trascorsa campagna olearia, la prima, sono stati raccolti 8 quintali di olive, pari a poco più di un ettolitro di olio extravergine. Segnaliamo l'extravergine Lucchetti Ferrari, IGP Toscano-Colline della Lunigiana che alla vista si presenta di un bel colore giallo dorato intenso con caldi toni verdi. All'olfatto si apre potente e di carattere, dotato di sentori di carciofo e lattuga, a cui si associano eleganti note vegetali di salvia, timo e mentuccia.
In bocca è armonico e fine, caratterizzato da toni di ortaggi freschi di campo, pepe nero e mandorla dolce. Amaro potente e piccante dosato. E' ottimo su verdure marinate, antipasti di legumi, zuppe di fagioli, primi piatti con molluschi, pesci arrosto, carni rosse in umido e formaggi di media stagionatura"

-Fonte:L'EXTRAVERGINE.Guida ai migliori oli del mondo di qualità accertata pag. 436-



Quale modo migliore per valorizzare le nostre fatiche, il nostro impegno ed il frutto del nostro lavoro?

_*_*_*_*_*_

Wednesday, 17 December 2008

Presentazione guida oli extravergine di oliva 2009

L’Extravergine 2009 Guida ai Migliori Oli del Mondo di Qualità Accertata

_*_*_*_*_*_

Esame olfattivo olio

LA TECNICA DI ASSAGGIO
Per effettuare una valutazione ottimale è necessario essere in buone condizioni fisiche e psicologiche, non usare profumi, sapone o cosmetici dall’odore persistente e non ingerire alimenti per almeno un’ora prima dell’assaggio. È preferibile effettuare l’assaggio nelle ore del mattino, in cui la sensibilità olfatto-gustativa è più elevata, la temperatura ottimale di assaggio è di circa 28°C.
Si effettuano in sequenza l’esame olfattivo e l’esame gustativo.

ESAME OLFATTIVO
La prima azione consiste nell’annusare il campione cercando di captare tutte le sensazioni gradevoli o sgradevoli; questa fase non deve durare più di qualche secondo per evitare la saturazione dei recettori di senso.

LE SENSAZIONI OLFATTIVE
I caratteri sui quali concentrarsi da un punto di vista olfattivo sono:
-intensità
-composizione dei profumi
-qualità


Un attributo indispensabile indice del grado di maturazione delle olive e della cura con cui sono state trattate, del profumo del frutto sano, fresco, colto al momento ideale è quello del fruttato di oliva.
Esso può manifestarsi nelle forme verde o maturo o negli spazi intermedi tra queste determinato dal gradi di maturazione dell’oliva al momento della raccolta.
Ogni profumo è da considerare un attributo positivo dell’olio ed il giudizio finale viene espresso sulla base dell’armonia tra gli aromi e tra le loro intensità.

_*_*_*_*_*_

Friday, 12 December 2008

Corso di Perfezionamento in PROGETTAZIONE EDUCATIVA SOSTENIBILE E PEDAGOGIA DELL'AMBIENTE

Il Corso di Perfezionamento è giunto alla seconda edizione,personalmente ho avuto l'occasione di partecipare a qualche modulo della prima edizione e sono stata positivamente colpita sia dai contenuti trattati sia dalle modalità di conduzione dei docenti: si è trattato di un'esperienza arricchente, stimolante che mi ha permesso di riflettere sul mio rapporto con l'ambiente e di condividerlo con altri (individualità partecipata).
Il corso promuove l'acquisizione di competenze progettuali e didattiche; favorisce lo scambio di epserienze e la condivisione di buone pratiche professionali; propone un'orginale prospetiva pedagogica della formazione con particolare riferimento alle tematiche ambientali, alla salvaguardia del creato e alla centralità della persona per ridefinire le ambiguità dello sviluppo e della sostenibilità.
Esso si rivolege a:
-insegnati;
-educatori e formatori;
-laureati triennali e quadriennali;
-amministratori
che intendano acquisire competenze professionali nel campo della progettazione, organizzazione e realizzazione di percorsi formativi nell'ottica della sostenibilità.
(tratto da Obiettivi e destinatari nel Booklet di presentazione e programmazione del corso)

Chi volesse ottenere maggiori informazioni contatti
Università Cattolica del Sacro Cuore
Servizio formazione permanente
COntrada S.Croce, 17 25122 Brescia
tel.030.2406501-504
fax.030-246505
mail: form.permanente-bs@unicatt.it
www.bs.unicatt.it

_*_*_*_*_*_

Wednesday, 10 December 2008

Degustazione dell'olio

Susate se è da qualche giorno che non scrivo nulla, ma stavo cercando materiale utile per illustrare le tecniche di degustazione dell'olio.
Ho cercato video, ma la qualità di quelli che ho trovato non è molto buona e rischierei di creare confusione. Presto, però, dovrei organizzare personalmente una serata di degustazione così da poter fornire realizzare una spiegazione in video sufficentemente buona...
Ho comunque intezione di fornire una piccola guida sulla degustazione, sarà a puntate per evitare di tediarvi con post troppo lunghi... queste vanno associate alle caratteristiche dell'olio tempo fa presentate e che trovate al nuovo tag DEGUSTAZIONE OLIO.

Valutare la qualità di un olio extravergine significa considerarne i parametri chimico-fisici ed organolettici per determinare sia il valore alimentare assoluto o l’assenza di difetti sia le caratteristiche sensoriali di un determinato tipo di olio, risultato della peculiarità di un territorio.

Una volta attestato che un determinato olio è privo di difetti non è infatti corretto affermare che un olio sia più o meno buono di un altro, piuttosto può “piacere” più o meno, ma ciò dipende dai gusti del singolo.
L’olio di oliva è il primo prodotto alimentare per cui l’analisi sensoriale, basata sul sistema del Panel Test, costituisce una discriminante merceologica.

LE BASI FISIOLOGICHE DELL’ANALISI SENSORIALE
L’analisi sensoriale sfrutta la capacità degli organi del senso di reagire a stimoli esterni di tipo fisico e chimico.
Il sistema nervoso periferico permette l’interconnessione tra l’ambiente esterno ed il cervello, a livello del quale vengono elaborati gli impulsi provenienti dalle cellule recettoriali. La risposta allo stimolo è la sensazione.
I sensi maggiormente coinvolti nella percezione delle caratteristiche organolettiche degli alimenti sono gusto, olfatto e vista.
Le sensazioni olfattive di fruttato, di oliva verde, di erba appena tagliata sono dovute ai composti volatili, mentre le sensazioni di amaro e piccante sono riconducibili ai composti fenolici.





















Tutte le operazioni coinvolte nel processo di estrazione hanno lo scopo di ottenere dal frutto la più alta qualità di olio. L’estrazione meccanica ha da un lato l’obiettivo di estrarre i trigliceridi nella forma più integra possibile, preservando contemporaneamente il gran numero di composti minori che caratterizzano l’olio d’oliva, dall’altro ha l’obiettivo di favorire la formazione di nuovi composti chimici che nella drupa non erano presenti, ma che si originano dall’azione di alcuni enzimi liberati dalla rottura dei tessuti vegetali.
Questo secondo aspetto sottolinea come il processo di estrazione dell’olio dalle olive debba essere considerato una vera e propria opera di trasformazione: le differenti tecniche di frangitura utilizzate per ottenere la pasta di olive e le condizioni di gramolazione sono due punti critici per il controllo del contenuto in fenoli e del profilo aromatico finale dell’olio in quanto possono influenzare l’attività degli enzimi coinvolti nei metabolismi di questi due grandi gruppi di sostanze.

_*_*_*_*_

Friday, 5 December 2008

Coltivare l'olivo

L'olivo, seppure sia una pianta che richiede poca cura rispetto ad altri tipi di coltivazione, necessita di alcune attenzioni per rendere la sua produttività meno alternante di anno in anno e migliorare la qualità dell'olio prodotto.
Seppure le nostre pratiche di coltivazione non siano esattamente corrispondenti a quelle presentate, a chi per hobby o per passione vuole avere informazioni circa la cura dei propri olivi propongo questi materiali di approfondimento chiari e abbastanza dettagliati per avere un vademecum a portata di click.

ambiente
coltivazione


_*_*_*_*_*_

Wednesday, 3 December 2008

Più salute con la dieta mediterranea

Partecipando a gruppi di discussione e leggendo i risultati di alcune ricerche pubblicate anche recentemente propongo la lettura del seguente articolo
Progetto Campagna amica
E' chiaro che la messa in atto di tali iniziative non è semplice poichè chiama in causa sia locali che regionali, ad ogni modo ritengo utile diffondere le idee e le inziative nella speranza che esse possano avere al più presto un effettiva applicabilità.
Noi siamo pronti: Che dire di un sana merenda a base di pane e olio extravergine di oliva?

_*_*_*_*_*_

Sunday, 30 November 2008

Filosofia di vita

Spesso ci capita di confrontarci con persone che, tra lo scettico e lo stupito, ci chiedono come procedano le cose in mezzo a tutto questo mare di difficoltà, sacrifici e fatiche quotidiane. Certamente la scelta che abbiamo compiuto non coinvolge solamente la nostra giovane coppia, bensì le nostre famiglie e in particolare i miei genitori che stanno investendo il più possibile per realizzare un sogno decisamente ambizioso. I piccoli risultati conseguiti fino ad ora ci danno la forza di credere sempre più in ciò che stiamo costruendo e rafforzano la convinzione che fare le cose e farle bene sia l'unico modo per ottenere dei risultati soddisfacenti, seppure agli occhi degli altri tali risultati possono sembrare insignificanti.

A tutti coloro che non solo si accontentano di "fare", ma che decidono di "fare bene" qualcosa nella propria vita o nella propria professione dedico questa frase

Il problema nel fare bene qualcosa per la prima volta è che nessuno apprezza quanto possa essere difficile
Walt West

_*_*_*_*_*_

Saturday, 29 November 2008

Le nostre origini

Spesso mi capita di chiedere a mia nonna come sia successo che da Pontremoli la sua famiglia avesse deciso di emigrare e aprire un'attività comerciale a Soresina, un piccolo paese nella provincia di Cremona.
Il mio bis-nonno Lodovico Ravanelli, lasciando moglie e figlie a Pontremoli, in bicicletta girava per le città a fare mercati con un carretto pieno di mercanzie fino a quando non trovò l'occasione di acquistare un esercizio commerciale nel centro di Soresina ed aprire un bazar.
Oltre a questo fondò una società di Pesca Sportiva (ora Ravanelli Trabucco) che tutt'oggi porta prestigio alla città di Soresina e a Pontremoli collezionando numerose vittorie anche a livello internazionale.
Come lui molti altri intrapresero questa coraggiosa scelta ed ora le generazioni successive vivono perlopù nelle provincie di Cremona e Brescia, compresa la famiglia Lucchetti a cui appratiene mio marito Paolo.
Non si tratta solamente di capofamiglia, ma anche di molte donne che, con enormi sacrifici, facevano le venditrici ambulanti dalla Toscana al Nord Italia.
Propongo questo aricolo tratto dal Corriere Apuano del 15 novembre 2008 che ben descrive la vita dei nostri cari antenati.

Francesca




_*_*_*_*_*_

Thursday, 20 November 2008

Una settimana di pausa

In ricordo del nostro Pinky che, dopo undici meravigliosi anni inseme, ora corre felice tra le nuvole del cielo, non verranno publicati altri post fino alla prossima settimana.

_*_*_*_*_*_

Wednesday, 12 November 2008

Olio Extravergine a zero calorie?!

Un mio amico ieri in chat mi propone di produrre un olio con zero calorie poiché ritiene che attraverso varie sofisticazioni sia possibile rendere l'olio più leggero e più "dietetico",ma ha anche aggiunto che era consapevole che questo non si sposasse con la nostra politica(si tratta ovviamente di una fantasia, una divertente provocazione perché non abbiamo la più pallida idea di come sia possibile realizzare un prodotto così che si possa chiamare ancora Olio Extravergine di Oliva!!! Se qualcuno ha idea, ce lo faccia sapere ;)).

Io ho confermato ed ho anche aggiunto che l'olio possiede moltissime proprietà che ben si sposano con specifici programmi alimentari e, navigando in Internet, mi sono imbattuta in un sito molto interessante che ne elenca chiaramente buona parte:

Olio Extravergine.biz

Se l'olio è buono, non è necessario eccedere poiché ne basta poco per esaltare i piatti e apportare la giusta quantità di calorie ecc...

E' doveroso inoltre ricordare che molto spesso si utilizza il termine "dietetico" solo per esigenze di marketing che hanno poco a che fare con l'effettivo interessamento da parte dei produttori alla salute dei consumatori!

Consigli per le mamme: Benefici dell'olio d'oliva

Olio di Oliva:un nutraceutico naturale

_*_*_*_*_*_*_

Monday, 10 November 2008

LA RACCOLTA E' FINITA!


Ora possiamo fornire un'idea più precisa di come è andata la raccolta per la produzione 2008-2009.

Totale olive raccolte: 2075 Kg
Olio estratto: 300 Kg
Acidità (disciplinare IGP pag.23 punto 4_ l'acidità massima totale consentita espressa in acido oleico, in peso, non deve eccedere i grammi 0,6 per 100 grammi di olio): 0,07% - arrotondamento in eccesso -
Resa: 14,38%





Ora attendiamo l'esito delle analisi che effettuerà il Consorzio Olio Toscano IGP per l'attibuzione della Denominazione "Olio Extravergine IGP Toscano Colline della Lunigiana"(analisi Chimica e Panel test).
Siamo fiduciosi!


Monday, 3 November 2008

Siamo ancora vivi!

Ciao a tutti,
chi si fosse chiesto che fine avessimo fatto, volevo comunicare che siamo ancora vivi, ma provatissimi dalla raccolta che sembra non finire mai.
Se da un lato infatti siamo soddisfatti di come sia andata l'annata, le nostre poche risorse umane rendeno queste giornate decisamente impegnative -Sappiate che lo stiamo facendo per raggiungere livelli di qualità sempre migliori e, per ora, ci stiamo riuscendo!!!;)-
Ho approfittato di questa giornata di piggia per avvisare che verosimilmente la settimana prossima potremo fare un bilancio di come sia andato tutto e non mancheremo di renderlo noto anche a voi!

Monday, 13 October 2008

Ci stiamo preparando per la raccolta



Oramai ci siamo, l'inviaiatura ha avuto inizio soprattutto per le varietà Leccino mentre i Frantoi sono ancora prematuri.

E la Mosca?! Come si è comportata?! Queste sono le domande più frequenti tra gli addetti ai lavori.

Bene, anche quest'anno a nostro avviso è stato abbastanza strano: i mesi di Giugno e Luglio hanno ritardato lo sviluppo delle drupe ed il clima non ha certo aiutato lo sviluppo delle mosche (il monitoraggio dei voli ne certificava una presenza decisamente scarsa), il caldo di Agosto e poi ancora l'umido di Settembre ha poi determinato uno sviluppo dei frutti riportando la situazione alla normalità tanto da smentire le nostre previsioni di inzio estate su una raccolta decisamente posticipata.
Con questo andamento, però, anche la mosca si è ripresentata e nello specifico verso la seconda metà di Agosto, tanto da constringerci a dare inizio al primo ciclo di trattamenti nel mese di Settembre.

Ma chi è stato colpito?! soprattutto gli uliveti dotati di irrigazione poiché l'elevato livello di idratazione delle drupe ha creato la condizione ideale per la deposizione delle uova.

Ed ora?

Ora non ci resta che attendere il termine del periodo di carenza del prodotto per dare inizio alla danza della raccolta!


_*_*_*_*_*_

Saturday, 4 October 2008

4 ottobre: S. Francesco d'Assisi

Chi non è affascinato dalla storia di un Santo così straordinario?!
Sono davvero orgogliosa di avere un nome ispirato proprio a lui.
L'amore per la natura e tutte le sue creature mi lasciano estasiata, auguro a tutti i Francesco e Francesca che leggono questo post un Buon Onomastico e dedico a loro il suo più conosciuto cantico.


Cantico delle Creature
Altissimu, onnipotente, bon Signore,
Tue so’ le laude, la gloria et l’honore
Et omne benedictione.
Ad te solo, Altissimu, se konfano et
Nullo homo ène dignu te mentovare
Laudato sie, mi’ Signore, cum tucte le Tue creature,
specialmente messor lo Frate Sole,
lo qual è iorno, et allumini noi per lui;
Et ellu è bellu e radiate cum grande splendore:
de te, Altissimo, porta significatione.
Laudato si’, mi’ Signore, per Sora Luna e le Stelle;
in celu l’ài formate clarite et pretiose et belle.
Laudato si’, mi’ Signore, per Frate Vento,
et per aere et nubilo et sereno et onne tempo,
per lo quale, a le Tue creature dài sustentamento.
Laudato si’, mi’ Signore, per Sor’Acqua,
la quale è multo utile et umile et pretiosa et casta.
Laudato si’, mi’ Signore, per Frate Focu,
per lo quale enallumini la nocte:
et ello è bello et iocundo et robustoso et forte.
Laudato si’, mi’ Signore, per Sora nostra Madre Terra,
la quale ne sustenta et governa,
et produce diversi fructi con coloriti fior et herba.
Laudato si’, mi’ Signore, per quelli che perdonano
per lo Tuo amore,
et sostengono infirmitate et tribulatione.
Beati quelli ke ‘l sosterranno in pace,
ka da Te, Altissimu, sirano incoronati.
Laudato si’,mi’ Signore, per Sora nostra Morte corporale,
de la quale nullu homo vivente pò skappare:
guai quelli ke morranno ne le peccata mortali;
beati quelli ke trovarà nelle Tue sanctissime voluntati,
ka la morte secunda no ‘l farrà male.
Laudate et benedicete mi’ Signore, et rengratiate
et serviateli cum grande humilitate.


S. Francesco d’Assisi


_*_*_*_*_*_

Tuesday, 9 September 2008

Lotta alle frodi senza tregua

E' di oggi l'annuncio dell'accordo avvenuto tra NAS e Coldiretti per combattere frodi e falsificazioni:

News Coldiretti

Vedi servizio Tg5

_______________

Lavori in corso...

Ho atteso fino a questo momento a dare ulteriori informazioni sull'Azienda poiché negli ultimi anni abbiamo attraversato e stiamo tutt'ora attraversando momenti non facili per ruiscire a realizzare il nostro frantoio aziendale: autorizzazioni ASL, concessioni edilizie che coinvolgono contemporaneamente Comune, Provincia e Comunità Montana che avanzano legittime pretese ma che spesso sono però in contrasto tra loro e qui la totale mancanza di dialogo tra isitituzioni raggiunge la sua massima espressione!
La soluzione?! Armarsi di tanta buona volontà ed occuparsi personalmente di trovare soluzioni che possano mettere d'accordo tutti quanti; il problema sta nel tempo necessario a far sì che questa confusione possa aver fine una volta per tutte.
Bene, dopo un anno e mezzo (ma ci stiamo avvicinando ai due anni), questa estate abbiamo dato l'inizio lavori per la realizzazione della zona produttiva che conprenderà il frantoio aziendale, magazzini di stoccaggio e laboratorio di confezionamento oltre ad uno spazio polifunzionale dedicato alle attività ricettive aperte al pubblico (in cui tra l'atro verrranno organizzati incontri a tema e degustazioni).

L'idea non di certo nuova, ma che in queste zone fatica a decollare soprattutto in campo olivicolo, consiste principalmente nel coinvolgere direttamente il consumatore nelle nostre attività che, acquistando il nostro prodotto, non acquisterà solo un olio di ottima qualità, bensì tutto il lavoro, la passione la dedizione, la cura che ne hanno consentito la relizzazione: toccare con mano, assaporare non solo con il palato, ma anche con la vista e l'olfatto!!!
Questa è la nostra grande sfida che siamo convinti di vincere!

Render di progetto:


________________

Svelarancido per scovare l'olio ossidato

Svelarancido®. È questo il nome con il quale ha battezzato il suo nuovo kit Mauro Carratelli, infaticabile ed estroso ricercatore pientino, noto alla platea scientifica internazionale per aver messo a punto un intero panel di test, quale il famoso d-ROMs test, per la valutazione globale del bilancio ossidativo nell'uomo e negli animali.
Il lancio, in anteprima mondiale, dell'innovativo test si è tenuto il 9 aprile 2008, nell'ambito della manifestazione "I giorni degli oli extravergini delle DOP campane", in corso in questi giorni a Battipaglia (provincia di Salerno), presso "La Fabbrica dei Sapori", l'antica fabbrica conserviera recentemente restaurata e trasformata da Cosimo Mogavero in centro polifunzionale, con ampi spazi dedicati alla valorizzazione e all'utilizzo dei prodotti tipici. È proprio qui che ha sede anche la Sezione "Alimentazione e Benessere" dell'Osservatorio Internazionale dello Stress Ossidativo, il cui è presidente il dottor Eugenio Luigi Iorio.Eugenio
Ma in cosa consiste Svelarancido®? Svelarancido® è il primo kit "fai da te" esistente al mondo che consente al consumatore di valutare in maniera semplice e affidabile il grado di "irrancidimento", ossia di deterioramento chimico su base ossidativa, di un olio (o di un grasso). Nella pratica confezione monouso è inclusa una piccola provetta trasparente, all'interno della quale va versata una polverina e, quindi, una goccia d'olio. Dopo due minuti, il tempo necessario per lo sviluppo della reazione chimica, la soluzione preparata cambierà di colore, in funzione del grado di irrancidimento dell'olio, virando da un rosato tenue, che indica l'ottimo "stato di salute" del prezioso oro liquido, ad un rosso-violaceo via via sempre più intenso fino ad una tinta vinaccia, il massimo livello di ossidazione, che rende il prodotto analizzato non più commestibile.
Eugenio Iorio afferma che siano due i parametri fondamentali atti a determinare la qualità di un olio extravergine: acidità e titolo di perossidi.
L'attuale legislazione prevede che il numero di perossidi non superi il valore di 20.
Valori elevati di numero di perossidi indicano che l'olio, avendo ormai esaurito il suo potenziale antiossidante, sta irrancidendo e pertanto sta diventando altamente rischioso per la salute.
Questo accade più frequentemente in casa o sul banco del supermercato se la bottiglia di olio è in vetro trasparente o al risotrante se si usano oliere non idonee (la luce e l'aria in questi casi esercitano effetti negativi).

Fonti:
Osservatorio Internazionale dello Stress Ossidativo

Svelarancido, due minuti per scovare l'olio ossidato di Diletta De Sio, Olivo e Olio, numero di Luglio/Agosto 2008

_*_*_*_*_*_*_*_

Monday, 8 September 2008

Conoscere la Lunigiana

Per chi ha sentito parlare della Lunigiana, ma non avesse ancora avuto modo di cogliere la sua bellezza di persona...
Appennino Tosco-Emiliano

Per chi si trovasse nelle nostre zone nei prossimi giorni...
Eventi e Manifestazioni in programma per Settembre in Lunigiana

_*_*_*_*_*_*_*_

Sunday, 31 August 2008

Creta: il nostro viaggio di nozze!


Siamo tornati ieri da Creta dove abbiamo trascorso una settimana favolosa!
Pochi giorni ma decisamente intensi.
Incantevoli le immense distese di ulivi e mandorli.

Album

______________

Monday, 11 August 2008

Trattamenti contro la mosca dell'olivo

Segnalo un articolo interessante al seguente indirizzo
http://www.frantoionline.it/olivicoltura/mosca-olivo.html
in cui è presente una breve introduzione sulle caratterisitche peculiari della mosca dell'olivo ed una elencazione dei trattamenti consentiti:

Calendario trattamenti consentiti in agricoltura biologica

Bollettini fitosanitari regione Toscana

________________________

Friday, 8 August 2008

Dedicatevi un momento di relax...



"Ci serve tempo per sognare, tempo per ricordare e tempo per raggiungere l'infinito. Ci serve tempo per essere"
Gladis Taber



"Coloro che contemplano la bellezza della natura scoprono riserve di forza che corroborano per tutta la loro vita. Esiste una bellezza simbolica oltre che reale nella migrazione degli uccelli, nel flusso e riflusso delle maree, nel bocciolo chiuso pronto alla primavera. C'è qualcosa di infinitamente salutare nei ripetuti ritornelli della natura: la certezza che l'alba sopravviene alla notte, la primavera all'inverno."
Rachel Carson (1907-1964)

Monday, 4 August 2008

Se volete divertirvi...

Sono da poco tornata da una Settimana di Summer School tenutasi ad Erice.
Oltre ad aver lavorato molto ed appreso importanti contenuti e conoscenze pratiche, ho avuto l'occasione di conoscere alcune persone speciali.
Una di queste è Maria Pia (si veda il Blog "Pezzi di Carta") che realizza video strepitosi, alcuni molto seri e che spingono all'attenta riflessione, altri decisamente divertenti, come questo...



Brava Mapi!!!

Clicca qui per vedere l'album della mia Summer School a Erice.

Sunday, 3 August 2008

Per chi fosse in partenza...BUONE VACANZE!!!



Un augurio di cuore a tutti coloro che non hanno ancora trovato la propria anima gemella: che le vancanze, oltre ad essere occasione di relax consentano di conoscere persone positive, allegre e, perché no,possibili nuovi amori!!!

Buona fortuna.
Francesca e Paolo

Chi mi conosce sa che io credo molto nella forza degli angeli...fate trillare i vostri campanellini e vedrete che gli angeli correranno in vostro aiuto! Baci Fra.

Mosca dell'olivo

La mosca dell'olivo ad oggi sembra ancora innocua...
non abbiamo rilevato attacchi consistenti tali da giustificare trattamenti.
il pericolo è sempre in agguato. Al momento consiglio la visione del video realizzato dall'Arsia per aiutarci a capire cosa si la mosca e quali le conseguente di un suo attacco ai frutti.

Tuesday, 22 July 2008

20 Luglio 2008, Paolo e Francesca Sposi!!!!


In questo giorno speciale io e Paolo abbiamo celebrato il Sacramento del Matrimonio.
E' stata una giornata emozionante per noi e per tutti coloro che hanno potuto condividere con noi questo momento!
Li ringraziamo ancora di cuore per l'affetto e la partecipazione che ci hanno mostrato.

A presto
Francesca e Paolo

“Credo che gli Amici siano Angeli silenziosi
che ci aiutano a rimetterci in piedi
quando le nostre ali non si ricordano più
come si fa a volare”

Il mio Album

Wednesday, 9 July 2008

Mosca dell'olivo


Fonte fotografia: L'ortofrutticola d'Albenga.

I cambiamenti climatici, le temperature instabili favoriscono lo sviluppo e la diffusione di malattie e di insetti pericolosi per la salute delle piante e dei suoi frutti.
Seppure la mosca dell'olivo sia più frequente nelle zone vicino al mare, da quanche anno a questa parte anche nelle nostre zone abbiamo subito attacchi consistenti da parte di questo insetto che, se lasciato agire, non dà alcuna speranza di produrre olio poiché provoca la caduta precoce delle drupe e da quello che può eventulamente rimanere non si otterrà sicuramente olio di qualità in grado di rispettare i paramentri stabiliti dai disciplinari per la certificazione IGP.
In questi giorni approfondiremo questo tema cercando di conoscere meglio gli effetti dell' attività della mosca dell'olivo e le possibili soluzioni.

Tuesday, 8 July 2008

Educazione Alimentare

Ho appena letto l'ultimo post pubblicato dalla mia amica Flavia: EDUCAZIONE ALLA SALUTE; parla di come il gioco interattivo possa avere risvolti educativi in merito alle buone pratiche alimentari.

Si tratta di una iniziativa promossa dalla Fondazione Centro San Raffaele del Monte Tabor in collaborazione con l’Università degli studi di Parma: Dipartimento di Sanità Pubblica – sez. igiene- Area Nutrizione Umana.
Il progetto si chiama Five a day

Monday, 7 July 2008

Classificazione degli oli

Poiché molto spesso c'è un po' di confusione nel riconoscere le differenze tra le varie classificazioni degli oli, propongo stralcio dell'allegato al Reg. CEE n. 136/1966 di cui all'articolo 35.

OLI DI OLIVA VERGINI
Oli ottenuti dal frutto dell'olivo soltanto mediante processi meccanici o altri processi fisici in condizioni che non causano alterazione dell'olio, che non hanno subito alcun trattamento diverso da lavaggio, decantazione, centrifugazione e filtrazione, esclusi gli oli ottenuti mediante solvente o con coaduivante ad azione chimica o biochimica o con processi di riesterificazione e qualsiasi miscela di oli di altra natura.

Con il Reg.CEE 1531/2001 sono state fissate le descrizioni e relative definizioni degli oli di oliva e di sansa di oliva in vigore dal 1 Novembre 2003:

OLI D’OLIVA VERGINI
Ottenuti dalla sola spremitura delle olive. Oli ottenuti dal frutto dell’olivo
soltanto mediante processi meccanici o altri processi fisici, in condizioni
che non causano alterazioni dell’olio e che non hanno subito alcun
trattamento diverso dal lavaggio, decantazione, centrifugazione e dalla
filtrazione, esclusi gli oli ottenuti mediante solvente o con coadiuvanti ad
azione chimica o biochimica o con processi di riesterificazione e qualsiasi
miscela con oli di altra natura. Detti oli di oliva sono oggetto della classificazione e denominazioni che seguono:

- Olio extra vergine di oliva, la cui acidità libera, espressa in acido oleico è al massimo di 0,8 g per 100 g e avente le altre caratteristiche conformi a quelle previste per questa categoria;

- Olio di oliva vergine, la cui acidità libera, espressa in acido oleico è al
massimo di 2 g per 100 g e avente le altre caratteristiche conformi a quelle
previste per questa categoria;

- Olio d’oliva vergine lampante, la cui acidità libera, espressa in acido
oleico è superiore a 2 g per 100 g e avente le altre caratteristiche conformi
a quelle previste per questa categoria.

OLIO DI OLIVA RAFFINATO
Olio di oliva ottenuto dalla raffinazione di olio di oliva vergine con un tenore
di acidità libera, espresso in acido oleico, non superiore a 0,3 g per 100 g e
avente le altre caratteristiche conformi a quelle previste per questa categoria;

OLIO DI OLIVA
Olio ottenuto dal taglio di olio d’oliva vergine diverso dall’olio lampante e
olio d’oliva raffinato, con un tenore di acidità libera, espresso in acido oleico,
non superiore a 1 g per 100 g e avente le altre caratteristiche conformi a quelle
previste per questa categoria;

OLIO DI SANSA DI OLIVA GREGGIO
Olio ottenuto dalla sansa d’oliva mediante trattamento con solventi o mediante
processi fisici, oppure olio corrispondente all’olio d’oliva lampante, e avente
le altre caratteristiche conformi a quelle previste per questa categoria;

OLIO DI SANSA DI OLIVA RAFFINATO
Olio ottenuto dalla raffinazione di olio di sansa di oliva greggio, con un tenore
di acidità libera, espresso in acido oleico, non superiore a 0,3 g per 100 g e
avente le altre caratteristiche conformi a quelle previste per questa categoria;

OLIO DI SANSA DI OLIVA
Olio ottenuto dal taglio di olio di sansa di oliva raffinato e di olio di oliva
vergine diverso dall’olio lampante, con un tenore di acidità libera, espresso
in acido oleico, non superiore a 1 g per 100 g e avente le altre caratteristiche
conformi a quelle previste per questa categoria.

Fonte: PRASSI OPERATIVE PER LA PRODUZIONE DELL’OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA CON MENZIONE IN ETICHETTA “ESTRATTO A FREDDO”
A cura di
Massimo Mencuccini e Maurizio Patumi
Consiglio Nazionale delle Ricerche
Istituto per i Sistemi Agricoli e Forestali del Mediterraneo
Sezione di Olivicoltura di Perugia
Giulio Scatolini

Friday, 20 June 2008

Relazioni umane


Una giornata molto intensa, come al solito ho incontrato molte persone e con alcune ho intavolanto anche brevi conversazioni. Alcune poco significative altre a cui ripenserò per parecchio tempo, che mi hanno dato qualcosa e che non mi faranno più essere la stessa Francesca di ieri.
Sprazzi di cuori e di anima che fanno capolino e solleticano il mio spirito, mi commuovono, mi fanno riflettere, mi ricordano che c'è davvero molto da scoprire in oguno di noi se soltanto abbiamo il coraggio di raccontarci e di renderci unici.
La relazione è un dono che va coltivato e custodito poiché è spesso fonte di ossigeno puro che non ci fa sentire soli, che ci dà la forza di superare piccole paure, difficoltà quotidiane, ma anche gioie e soddisfazioni: questa è la bellezza della CONDIVISIONE; essa ci auita a rendere più sopportabili i problemi e rende ancora più straordinari i momenti lieti!!!

Monday, 16 June 2008

La fioritura degli olivi

Nonostante il tempo non propriamente estivo, i nostri olivi stanno iniziando a fiorire per essere impollinati.
L'impollinazione avviene per via anemofila: il suo polline è costituito da granuli piccolissimi, asciutti e leggeri e può essere trasportato facilmente dal vento.
I fiori sono riuniti in infiorescenze, simili a piccoli grappoli, chiamate comunemente "mìgnole". La fioritura, a seconda delle annate e delle latitudini, avviene tra la fine di aprile e il mese di giugno.
Il frutto è una drupa; esaminato dall'esterno verso l'interno esso risulta costituito da: epicarpo (buccia); mesocarpo (polpa) nelle cui cellule, a partire dall'agosto, si deposita l'olio; endocarpo (nocciolo) che contiene il seme.
A vedere la grande fioritura che tutte le nostre piante hanno avuto, l'annata si prospetta molto ricca... non ci resta che attendere e accudire le piante con la massima cura! Di certo l'acqua non manca!

Sunday, 15 June 2008

Natura in... FIORI












Se non siamo felici, se non siamo in pace,
non possiamo dividere pace e felicità con gli altri,
anche con coloro che amiamo,
coloro che vivono sotto lo stesso tetto.


Se siamo in pace, se siamo felici,

possiamo sorridere e

sbocciare come sboccia il fiore.

Nella nostra famiglia,

così come in tutta la nostra società,

tutti sapranno trarre beneficio dalla nostra pace.


Thich Nhat Hanh
da Being Peace

Thursday, 12 June 2008

Il magico mondo delle Api

E' curioso scoprire quanto possa cambiare il significato attributo ad un insetto quando cambi il tuo stile e l'ambiente di vita!

Personalmente ho sempre avuto paura delle Api e le ho sempre erroneamente considerate solo pronte a cogliere il momento giusto per pungermi!!!

Ora le ammiro, le apprezzo e le osservo da vicino.

Poiché la qualità delle mie fotografie è decisamente scarsa, segnalo questo link che mostra delle immagini davvero affascinanti



Francesca

Sunday, 8 June 2008

Normalizzazione = Scarsa qualità

Questa mattina ho fatto una riflessione che mi ha portato a realizzare questo binomio: normalizzazione=scarsa qualità

Dico questo perché mi ha molto colpito la lezione tenuta dal Professor Rivoltella venerdì pomeriggio, presso l'USCS di Milano in occasione dell'ultima lezione del corso di Perfezionamento in Media Education: uno dei rischi che corre l'utilizzo spesso a sproposito del termine Media Education è quello di legittimare chi non fa Media Education a dichiarare il contrario (es. ho un computer in aula e quindi faccio Media Education).


Riflettendo su che cosa significhi per noi QUALITA' e ripercorrendo quali sono state le azioni da noi intraprese per garantire un prodotto di qualità, ho realizzato che anche nel nostro settore è possibile riscontrare questo fenomeno: giovedì pomeriggio ho partecipato ad un convegno/ incontro tra produttori e ristoratori organizzato dall'associazione di categoria Cordiretti a cui sono iscritta e l'idea consisteva nel far emergere l'importanza della salvaguardia dei prodotti tipici locali di cui la Provincia di Massa e Carrara è ricchissima.

Da qui i problemi: la mia Azienda è stata l'unica in Provincia ad aver ottenuto la certificazione IGP dopo aver aderito ad un programma di qualità organizzato dalla stessa associazione; sono stata l'unica non perché io e Paolo siamo stati i più bravi, bensì perché, probabilmente, siamo stati gli unici ad averne fatto richiesta.

Tra i produttori c'è poca fiducia e la forte convizione che non serva a nulla essere in possesso di certificazioni di qualità; sono consapevole che i problemi del mercato dell'olio siano ben altri, ma credo che un olio Toscano IGP, Colline della Lunigiana sia IL requisito minimo per poter avere qualche speranza di aprire un qualsiasi mercato, tanto più se indirizzato a consumatori di nicchia.

La qualità e l'eccellenza sono requisiti da ricercarcare costantemente, ovviamente un bollino di certificazione non è una automatica garanzia di alta qualità, ma costituisce il punto di partenza da cui prendere lo slancio per migliorare il proprio prodotto.

In una realtà come questa, dove le frodi sono all'ordine del giorno, dove la tipicità locale è più considerata un DIRITTO di coloro che dietro a questo termine speculano piuttosto che consoderlarla un DOVERE MORALE E CULTURALE da coltivare con forza e convinzione, vale il seguente binomio: Produco olio in Toscana=faccio un prodotto di qualità

Ma non è sufficiente.

La strada da percorrere credo sia quella di acquisire abilità sempre più professionalizzanti, di investire e considerare il proprio prodotto quale risultato di una serie di passaggi che danno valore all'olio stesso:

-la coltivazione e la cura del proprio territorio
-la lavorazione
-il confezionamento e l'etichettatura

Tutto questo non può essere seguito solamente dal'imprenditore, ma deve essere gestito da un team di specialisti quali Agronomi, Tecnici, Grafici ecc... le opprtunità ci sono, basta saperle sfruttare!

Il consumatore non deve essere sottovalutato, piuttosto deve essere accompagnato nella scelta e lentamente educato a riconoscere cosa sia veramente di qualità e cosa no; è un po' come nella Media Education in cui gli insegnati devono essere accompagnati a comprendere cosa sia veramente Media Education e cosa no e affidarsi a professionisti che hanno fatto della Media Education il proprio lavoro.

Wednesday, 4 June 2008

Vocabolario generale analisi sensoriale

Per chi non fosse pratico delle terminologie utilizzate nell' assaggio dell'olio e/o non avesse compreso a pieno quanto indicato nei post precedenti circa i difetti e i pregi di un olio, suggerisco il seguente link:

http://www.oli-italia.it/vocabolariogenerale.html

in esso sono riuniti i concetti generali utilizzati per l'analisi sensoria dell'olio d'oliva e se ne fornisce la definizione.

Buona navigazione!

Sunday, 1 June 2008

Altri difetti riscontrabili in un olio

DIFETTI DETERMINATI DALLE CONDIZIONI CLIMATICHE

  • GELATO, gli oli ottenuti da olive gelate evidenziano questo flavor difficilmente riconoscibile all’olfatto, ma presente al gusto. Essi, infatti, presentano una consistenza molto fluida, sono poco viscosi sulla lingua e rivelano un sapore di secco o legno.
  • SECCO, si riscontra in oli ottenuti da olive che hanno patito la siccità; ancor più degli oli gelati, al palato hanno una consistenza asciutta con sensazione di scarsa adesione al cavo orale; non evidenziano alcun aroma di freschezza o di frutto.

DIFETTI DETERMINATI DA ERRATE TECNICHE DI RACCOLTA

  • ASPRO, ASTRINGENTE, un olio prodotto da olive non ancora invaiate risulta essere particolarmente ricco di polifenoli, responsabili di una sensazione simile al gusto di frutto non maturo.
  • RETE, flavor particolare di gomma tendente al secco, avvertibile negli oli dolci ottenti da olive lasciate a lungo sulle reti di raccolta.
  • TERRA, flavor caratteristico dell’olio ottenuto da olive raccolte con terra o infangate e non lavate; in qualche caso questo flavor può manifestarsi insieme a quello della muffa-umidità.
  • VERME, flavor caratteristico dell’olio ottenuto da olive fortemente colpite da larve di mosca dell’olivo a cui si associa spesso una consistenza particolarmente untuosa.

DIFETTI DETERMINATI DA ERRATE TECNICHE DI CONSERVAZIONE

  • MORCHIA, flavor caratteristico dell’olio che non è stato travasato al momento giusto ed ha stazionato nei contenitori insieme alla morchia o feccia o fondata che si forma per un naturale processo di sedimentazione. È un grave difetto, dovuto a fermentazioni anaerobiche, facilmente avvertibile al gusto.
  • RANCIDO, flavor caratteristico e comune a tutti gli oli e grassi che hanno sofferto un processo ossidativi, a causa del prolungato contatto con l’aria. Un olio rancido si riconosce facilmente all’olfatto.
  • VECCHIO, flavor dell’olio che rimane troppo tempo in recipienti di ammasso. Si può riscontrare anche in oli correttamente conservati, ma per un periodo eccessivamente lungo.
  • STANCO, tipico di un olio che ha perso la sua freschezza, pur non essendo ancora giunto ad essere vecchio. Un olio stanco non manifesta alcun flavor particolare: all’olfatto e al gusto evidenzia una attenuazione del fruttato e delle caratteristiche aromatiche.
  • CETRIOLO, flavor che si produce nell’olio durante l’imbottigliamento ermetico eccessivamente prolungato, particolarmente in lattine.

Fonte: L'olio di Oliva di qualità-la degustazione-,I.R.I.P.A. Liguria.

Tuesday, 27 May 2008

I pregi dell'olio extravergine di oliva

Il sondaggio è terminato e significativi sono stati i risultati (si veda nello spazio apposito la percentuale). Un difetto chiaramente tale è solamente il CETRIOLO, gli altri elementi sono da considerarsi pregi, ma la loro presenza e/o intensità dipende dalla varietà di olivi presenti nel territorio e dal clima:
  • AMARO, sapore dell’olio ottenuto da olive verdi o poco invaiate. Può essere più o meno gradevole a seconda dell’intensità. In alcuni casi l’amaro può essere determinato dalla frangitura delle foglie insieme alle olive (pratica vivamente sconsigliata); in tal caso si accompagna il retrogusto di foglia.
  • CARCIOFO, leggermente astringente, molto piacevole, riscontrabile in oli freschi appena prodotti.
  • DOLCE, sapore gradevole dell’olio nel quale, senza essere esattamente zuccherino, non primeggiano gli attributi amaro, astringente e piccante. Caratteristico degli oli vergini che potremmo definire gentili, poco aromatici ed uniformi, senza però essere dolciastri.
  • ERBA, flavor caratteristico di alcuni oli che ricorda l’erba appena tagliata. Questo descrittore è tipico di particolari aree geografiche individuabili in alcune zone della Grecia, Sicilia e Sardegna.
  • FRUTTATO, flavor dell’olio che ricorda l’odore ed il gusto del frutto sano, fresco e colto al punto ottimale di maturazione. Esso rappresenta il principale pregio dell’olio e si manifesta già chiaramente all’olfatto. È possibile distinguere il fruttato verde da quello maturo: il primo è molto più intenso e può provocare bruciori nell’ultima parte della cavità orale, esso è accompagnato da note di mela verde, di mandorla fresca, di pomodoro verde o da sentori floreali ed erbacei; il secondo è più tenue, meno pungente a cui si accompagnano ricordi di frutta dolce (melone) o secca (mandorla, pinolo, noce) e talora di fieno. Gli oli dotati di fruttato verde sono più facilmente conservabili perché ricchi di sostanze antiossidanti.
  • MANDORLATO, si manifesta in due modi: come mandorla fresca o mandorla secca e sana che si può confondere con un rancido incipiente. Si apprezza come sensazione retro-olfattiva quando l’olio resta in contatto con la lingua ed il palato.
  • MELA, flavor caratteristico che ricorda questo frutto. Il sapore di mela si evidenzia segnatamente in oli dolci.
  • PICCANTE, flavor normalmente presente in oli ampiamente fruttati ed erbacei.
  • VIVO, tipico di un olio fresco che all’olfatto evidenzia buone note aromatiche che durino nel tempo. Un ilio vivo al gusto evidenzia un fruttato marcato ed una sua personalità.

(Fonte: L'olio di Oliva di qualità-La degustazione- I.R.I.P.A. Liguria)

Friday, 23 May 2008

Ancora sui benfici dell'olio e dieta mediterranea

Ad approfondimento di quanto già presentato da Oreggia, porpongo questo articolo presente sul sito http://www.paginemediche.it/ :
"Questo alimento, a suo tempo usato anche come farmaco, è ricco di acidi grassi monoinsaturi.
Le sue proprietà antiossidanti hanno la capacità di abbattere il colesterolo cattivo, l’LDL, favorendo nel contempo l’incremento di quello buono, l’HDL;
aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari e l’arteriosclerosi;
aumenta la secrezione della bile;
riduce il tasso di zucchero nel sangue.
A quanto detto è doveroso specificare che l’olio di oliva è utile a tutti in tutte le età. In gravidanza gli acidi grassi essenziali sono importanti costituenti delle cellule e del sistema nervoso, il consumo di olio di oliva a crudo favorisce lo svuotamento intestinale aiutando la gestante a limitare i problemi di stipsi.
Nell’infanzia esso è utile al bambino per lo svezzamento, per la mineralizzazione delle ossa, per lo sviluppo del cervello; è altresì molto digeribile.
Nell’adolescenza e nella pratica dello sport tra gli acidi grassi monoinsaturi l’acido oleico viene facilmente bruciato a livello muscolare ed inoltre è molto digeribile; il “ punto di fumo “ molto alto durante le fritture protegge i cibi da danni termici.
In età adulta ritarda l’invecchiamento delle cellule, migliora la mineralizzazione delle ossa, limita la perdita del calcio dovuta ad invecchiamento.
Nella terza età, durante la quale si presentano fra gli altri anche problemi di inappetenza, riduzione di capacità digestive, calo di assorbimento di vitamine e di sali minerali, stitichezza, l’olio di oliva in tutti questi singoli casi è il grasso ideale: è molto digeribile, blandamente lassativo, ricco di acidi grassi essenziali, facilita inoltre l’assorbimento delle vitamine."

DIETA MEDITERRANEA
La dieta mediterranea Da studi comparativi condotti già negli anni ‘50 dal prof. A. Keys nell’ambito del Seven Countries Study in ben sette paesi di tre continenti su 12.000 campioni compresi fra i 40 e 59 anni i dati raccolti evidenziano una verità incontestabile: i popoli mediterranei, avendo come punti fermi nella loro alimentazione la pasta, il pesce, i prodotti ortofrutticoli ed utilizzando come condimento quasi esclusivamente l’olio di oliva, presentano una percentuale di mortalità per cardiopatia ischemica molto più bassa dei soggetti dell’Olanda e della Finlandia, il cui regime alimentare quotidiano comprende parecchi grassi saturi come il burro, lo strutto, il latte, le carni rosse. Ed eccoci dunque al concetto di ” dieta “ intesa non nell’attuale senso riduttivo di limitazione nell’assunzione di cibi ma nel suo autentico significato etimologico di vita, stile di vita, modo di vivere, esattamente come nutrirsi non significa solo ingurgitare cibo, ma anche provar piacere, senso di convivialità, cultura, rispetto della tradizione; e nella cultura, così come nella cucina, non c’è niente che, meglio dell’olio di oliva, esalti i legami fra l’antico focolare ed il moderno stile di vita e nel contempo una corretta alimentazione ci aiuta a vivere meglio e più a lungo.

Wednesday, 21 May 2008

Olio e Salute

Oggetto di dibattito in una delle conferenze tenutasi al Medoliva, è stato il rapporto stretto tra l'olio extravergine di oliva e gli effetti salutari che questo ingrediente esercita se inserito all'interno della dieta quotidiana di qualsiasi individuo e a qualsiasi età (alcuni recenti studi hanno constatato che i valori nutritivi presenti nel latte materno sono presenti anche all'interno dell'olio extravergine di oliva).

Segnalo un articolo di particolare interesse su questo argomento al seguente link:
Proviene da Sito Ufficiale di Marco Oreggia, uno dei più famosi eno-gastronomi e assaggiatori di olio a livello internazionale.

Buona lettura!
Francesca

Monday, 19 May 2008

L'Agricoltura e...l'Arte



Ulivi - VAN GOGH - 1889












Medoliva 18 maggio

Abbiamo visitato la fiera Medoliva ad Arezzo.
La struttura è decisamente accogliente e ben attrezzata. Molti gli eventi in programma e ben distribuiti gli spazi.
Consideriamo decisamente positivo l'allestimento della degustazione oli: vi sono infatti dei grandi box i cui sono esposti tutti gli oli del mediterraneo e per ognuno vi è l'assistente di sala che propone all'assaggio l'olio desiderato.
Interessanti i convengi in programma:
Proponiamo all'attenzione l'abrstract del convegno "Terra e media: un rapporto inquinato" incontro promosso dalla rubrica Speciale Agricoltura del Gr1 Rai.
http://www.medoliva.it/press.asp?mn=6&stmn=63&cont=41

Divertente, ma al contempo inquetante per tutte le difficoltà che i produttori di olio extravergine di oliva incontrano quotidianamente, è stato il "Ring" in cui ha avuto luogo una delle sfide proposte da Davide Paolini: Extravergine un nome che non è una garanzia con Oliviero Toscani.
"Avere a che fare con l'arte e la creatività,
che sono l'antitesi della natura,
può sicuramente aiutare a sognare
una natura nuova, con valori aggiunti.
La creatività è ogni volta diversa
e come la natura, imprevedibile.
Volete innamorarvi?
Il brivido che proverete sulla lingua
assanggiando il mio olio
extra-vergine, extra creativo,
è lo stesso che si prova lungo la schiena
quando ci si innamora!"
Oliviero Toscani

Saturday, 17 May 2008

IGP


L’olio extravergine d’oliva Toscano è l’unico olio italiano con il prestigioso marchio IGP.
Prodotto sull’intero territorio della regione Toscana deriva da circa trenta varietà di olive, sapientemente miscelate, che conferiscono il tipico colore verde con variazione cromatica nel tempo al giallo oro, e il marcato sapore di fruttato.
L’olio Toscano Igp, commercializzato con il prestigioso marchio europeo di qualità, è anche molto apprezzato all’estero: più del 60% della produzione (oltre 20 mila quintali con punte di 36 mila quintali, per un valore della produzione che si aggira intorno ai 30 milioni di euro in media) è infatti esportatati in Usa, Giappone, Regno Unito e Svizzera.

URL IGP:http://www.qualiagri.it/index.php?option=com_content&task=view&id=27&Itemid=73

Tabelle IGP:http://www.qualiagri.it/index.php?option=com_content&task=view&id=25&Itemid=71



Monday, 12 May 2008

Anniversario fidanzamento

Oggi, 12 maggio 2008, io e Paolo festeggiamo il nostro qunito anniversario di fidanzamento.
Ricordiamo con l'emozione nel cuore una serata speciale in compagnia di due amici speciali: Gino e Yamiris!

A chi crede nella forza degli angeli dedico questa poesia:

Tu non sei mai solo,
hai un angelo accanto a te,
nei momenti più bui
ti stringe forte tra le ali e il cuore
e non ti lascia andare.
Tu non sei mai solo
hai il tuo angelo accanto a te,
nel silenzio dei tuoi giorni che sembrano così tristi,

nella gioia dei tuoi momenti più belli,
hai un angelo accanto a te
che sorride e spera per i tuoi sogni,
che ti soffia nel cuore una idea, una intuizione,

che ti fa incontrare la persona giusta
al momento giusto...

tu hai un angelo accanto a te,
ti accarezza e ti avvolge nel tuo cammino,
se fai silenzio e allenti il rumore esterno
lo potrai scoprire ad accarezzarti il viso
e a disegnarti un sorriso;
e quando è sera ed i pensieri, i ricordi,
i sogni, si fanno intensi,
ricorda c'è il tuo angelo accanto a te
che non ti lascia solo un istante.
Sorridi ora, perché leggendo queste parole,
hai un angelo accanto a te
e ti accompagna per la vita.

~ Stefania

Grazie al mio Angelo che mi ha auitato a cambiare la mia vita!

Francesca

Thursday, 1 May 2008

Roma, 24 Aprile 2008

Tanti tanti complimenti a Martin Rosso che, in occasione del terzo anniversario del pontificato di Papa Benedetto XVI, ha suonato nell'Orchestra Sinfonica di Milano "G.Verdi" in qualità di esperto contrabbassista.

Mille di queste eccezionali occasioni!!!

con affetto

Francesca e Paolo

Sunday, 27 April 2008

Tracciabilità

Il Consorzio per la tutela dell'Olio Extravergine Toscano, fornisce un sevizio di tracciabilità del prodotto a tutti i consumatori che hanno acquistato qualsiasi confezione di Olio Extravergine Toscano IGP.
E' sufficiente inserire il codice stampato sul collarino della bottiglia -ogni bottiglia certificata deve averne uno-nello spazio indicato e immediatamente vengono fornite informazioni circa la provenienza delle olive, il nome del frantoio che le ha lavorate e del laboratorio di confezionamento del prodotto finito.

Per provare subito cliccare al seguente indirizzo:
http://www.oliotoscanoigp.it/AreaPubblica/RicercaContrassegno.html

Contraffazione olio extravergine di oliva

Articolo de Il Giornale, 12-04-2008:

http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=256430

Saturday, 26 April 2008

Riconoscere i difetti di un olio

Per il riconscimento di un olio di qualità è innanzitutto fondamentale riconoscere se un olio è difettato oppure no.
I descrittori utilizzati per gli oli di oliva sono più di trenta anche se ne viene solitamente utilizzato un numero inferiore.
I descrittori sono definiti flavor ovvero sensazioni specifiche e distinguibili che possono essere di origine olfattiva, gustativa, tattile o combinata.
Le cause che determinano i diversi flavor dell’olio possono avere varia origine, in dipendenza della varietà coltivata, dell’area geografica, del clima, del grado di maturazione delle olive, della modalità di raccolta e conservazione delle drupe, della tecnica di lavorazione e della modalità di conservazione dell’olio.
I difetti più comuni sono quelli determinati da errate tecniche di estrazione e di conservazione:
DIFETTI DETERMINATI DA ERRATE TECNICHE DI ESTRAZIONE
ACQUA DI VEGETAZIONE, flavor acquisito dall’olio a causa di cattiva decantazione e prolungato contatto con l’acqua di vegetazione.
COTTO O STRACOTTO, flavor caratteristico dell’olio che ha subito un eccessivo riscaldamento durante la lavorazione.
FISCOLO, flavor dell’olio ottenuto da olive pressate in diaframmi filtranti inquinati e sporchi di residui fermentati; ormai questo difetto è fortunatamente raro.
FUMO, flavor avvertibile già all’olfatto, ma più facilmente alla degustazione; ricorda il sapore di cibo affumicato.
GROSSOLANO, percezione caratteristica di alcuni oli che, all’assaggio, producono una sensazione tattile eccessivamente densa e pastosa.
LUBRIFICANTI O CARBURANTI, si può riscontrare in oli ottenuti con attrezzature non adeguatamente pulite, con residui di petrolio, di grasso o di olio minerale.
METALLICO, flavor che ricorda il metallo; riscontrabile in oli mantenuti a lungo in contatto con superfici metalliche diverse dall’acciaio inox, in fase di lavorazione o di conservazione.
SANSA, flavor caratteristico che ricorda quello della sansa di oliva.

Fonte: L'olio di oliva di qualità -La degustazione- I.R.I.P.A. Liguria.

_*_*_*_*_

Iniziamo a farci conoscere...


Iniziamo a descrivere brevemente in cosa consiste la nostra Azienda e quali sono le attività che svolgiamo.

Attualmente abbiamo 1600 piante a dimora tutte dotate di impianto di irrigazione a goccia (nella foto a sx: particolare dell'impianto di irigazione realizzato nell'anno 2006).





Nell'anno appena trascorso sono entrate in produzione circa 800 piante (buona parte di esse hanno 5 anni) che ci hanno consentito di ricavare circa 400 bottiglie da 0.25 L di olio.
Quest'olio ha ottenuto subito la certificazione IGP Toscano e sottodenominazione:Colline della Lunigiana.

(nella foto: Render della bottiglia messa in commercio nell'anno 2008)




Il 2-3 Febbraio 2008 abbiamo partecipato ad un concorso locale, già giunto all'ottava edizione, chiamato "Olea Lunae" in cui siamo arrivati primi a parimerito.



Per prendere visione delle inziative della provincia e degli eventi collegati a questa manifestazione, basta cliccare al seguente indirizzo:


A presto!

Paolo e Francesca

Medoliva 17-19 Maggio

Fiera dell'olivo mediterraneo.
Unica fiera a livello nazionale completamente dedicata alla filiera dell'olio.

Per chi è nel settore sa bene che ogni occasione è "ghiotta" per conoscere le migliori pratiche di gestione degli impianti ed estrazione del prodotto atti garantire un olio che possa sempre più raggiungere livelli di eccellenza.

Sito: http://www.medoliva.it/

Corso base assaggio olio

Carissimi.
Tra pochi mesi partirà il nuovo corso organizzato da Coldiretti per ottenere l'idoneità fisiologica necessaria a potersi iscrivere all'albo degli assaggiatori.Esso avrà luogo nella provincia di Massa e Carrara, per costi e date ci aggiorneremo prossimamente.
Io e Paolo lo abbiamo frequentato in via sperimentale nel mese di dicembre 2007 ed è stata un'esperienza davvero entusiasmante! Lo consigliamo!!!
Chi fosse interessato non esiti a contattarmi, io mi impegnerò a farvi da tramite con la mia responsabile di zona.
A presto
Francesca

Dicevano dell' olivo...

Un'altra pianta v'ha,
[…] che da sé germina,
albero invitto,
[…] che in questa terra rigoglio ha sommo:
del glauco ulivo la fronda, nutrice
dei nostri pargoli.

Sofocle, EDIPO A COLONO (V sec. A.C.)

Benvenuti a tutti

Benvenuti a tutti!

Sono Francesca Ferrari, una giovane imprenditrice agricola che da qualche anno si sta interessando di produrre olio Extravergine di Oliva a Pontremoli, una località dell'Appennino Tosco Emiliano in provincia di Massa e Carrara.

Insieme a Paolo, mio collaboratore e futuro marito, stiamo lavorando sodo per realizzare un'azienda altamente specializzata e adeguatamente attrezzata atta a garantire la realizzazione di un prodotto che raggiunga livelli sempre più alti di eccellenza.
Per ora abbiamo con noi una grande forza di volontà e desiderio di imparare tutti i trucchi del mestiere seguendo passo passo i consigli di un esperto agronomo che, come noi, ha creduto in questo ambizioso progetto!
Tra breve troverete materiale interessante per comprendere a pieno cosa intendiamo per "prodotto di qualità" nel settore dell'Olio Extravergine di Oliva.
A presto!
Francesca